Sponsoring Honda Team

Presentazione del team

Il team Moriwaki Althea Honda presenta ufficialmente i suoi colori e il team 2019

Il team Moriwaki Althea Honda ha lanciato ufficialmente il suo progetto WSBK 2019 nel corso di una presentazione tenuta a poca distanza dal circuito Philipp Island in Australia, dove si terrà la gara nel fine settimana del 22-24 febbraio.

 

Quest’importante evento ha dato al Moriwaki Althea Honda Team l’opportunità di presentare alla stampa nazionale ed internazionale i membri chiave del team e piloti Leon Camier e Ryuichi Kiyonari e soprattutto di svelare la moto di corsa della presente stagione, la Honda CBR1000RR SP2.

 

Il primo oratore della giornata è stato il motorcycle department manager del reparto sport motoristico di Honda Motor Co., Ltd., il sig. Soichi Yamana, che ha illustrato il nuovo progetto e le aspettative per la prossima stagione.

 

Insieme al sig. Yamama sono saliti sul palco il team director della Moriwaki Althea Honda, il sig. Midori Moriwaki, ed il team manager della Moriwaki Althea Honda, il sig. Genesio Bevilacqua, che si sono soffermati sulle loro esperienze precedenti e sul loro percorso in comune.

Per ultimo, ma certo non meno importante, i piloti Leon Camier and Ryuichi Kiyonari hanno svelato la carrozzeria della CBR1000RR SP2, il cui abbinamento di colori rosso, blu e giallo è stato di grande impatto sul palco.

 

Leon Camier

“È un vero onore far parte di questo progetto con il supporto della Honda e l’esperienza di Moriwaki e Althea. Ovviamente è tutto nuovo e ciò significa che abbiamo un sacco di lavoro davanti a noi, ma sono convinto che abbiamo un ottimo potenziale e non vedo l’ora di scoprire cosa saremo in grado di fare. Sarà utile andare in pista con i nostri avversari questa settimana e vedere come siamo messi. Come dicevo c’è molto lavoro da fare considerato che la moto è stata sviluppata per un campionato diverso, ma siamo pronti per la sfida. Il nostro obiettivo principale è di crescere gara dopo gara.”

 

Ryuichi Kiyonari

“Sono davvero entusiasta dell’opportunità di ritornare al World Superbike e ringrazio la Honda, la Moriwaki e l’Althea per avermi dato fiducia. Dal mio ultimo campionato nel 2009 è cambiato tanto e penso che ora il livello sia più alto, con tanti piloti davvero veloci. Come ho detto, ho lavorato duramente negli ultimi anni e spero di poter continuare a crescere in questa stagione con la mia nuova moto e la mia nuova squadra, sono molto motivato e credo che lavorando insieme possiamo raggiungere dei buoni risultati.”